Piani di comunicazione aziendale e istituzionale della scienza e della medicina



La specificità professionale della nostra Agenzia, che ne distingue il marchio nell’ambito della comunicazione culturale di alta qualità, è la comunicazione istituzionale e aziendale della scienza, della tecnologia e della medicina.  Un’attività costruita negli anni di istruzione e poi di esperienza professionale che è diventata capacità di costruire ponti tra i laboratori e la società civile, tra le società scientifiche, le Università, gli spin-off, le aziende che producono know-how e il pubblico, per trasformare la conoscenza in educazione e servizi.

Promuoviamo quindi soggetti pubblici e privati che operano nel campo della scienza, della medicina e della tecnologia attraverso i media tradizionali (Tv, quotidiani e radio) e nuovi media (Social network, blog e siti web), con il fine di creare una immagine pubblica di qualità che serva a parlare a clientipartner e al pubblico dei non esperti. In occasione di convegni e congressi informiamo i nostri colleghi giornalisti, cercando di incontrare i reciproci interessi nel divulgare gli argomenti dell’evento. Le pubblicazioni, i pareri e i consigli degli esperti rappresentano, invece, un’altra cartella di contenuti da portare al pubblico, non semplicemente per la visibilità dell’impresa, questa volta, ma per rendere un servizio al cittadino, nell’esercizio del diritto all’informazione così come tutelato nei moderni ordinamenti giuridici.

Il diritto all’informazione è un istituto estremamente delicato da esercitare, specialmente quando i contenuti sono quelli della scienza e della medicina, perché dona al cittadino gli strumenti per muoversi nella società esercitando, a sua volta, una platea di diritti fondamentali legati alla propria qualità di vita. Si tratta di un servizio che riteniamo di offrire al massimo delle capacità, grazie alla formazione ed esperienza dei nostri collaboratori nel mondo del giornalismo da una parte, dell’Industria e dell’Accademia, dedicate alla ricerca, dall’altra.